LA "MIA" PAROLA DI SPERANZA DEL GIORNO

«Non è qui. E' risorto!»

domenica 31 gennaio 2010

0

L'umorismo CRISTIANO


L'umorismo è un mezzo regale
per stabilirci nella serenità.

Esso fa parte della saggezza che
è dono dello Spirito Santo;

Il sense of humour
non nasconde le nostre debolezze,
né le edulcora o le ammanta di inutili orpelli,
ma ce le fa vedere
con lo sguardo del Signore:
con quell'amore che è
comprensione dei nostri limiti,
dono di fiducia, promessa di perdono.

Gesù sa che Pietro, prima che il gallo canti due volte,
lo rinnegherà tre volte, ma invece di rifiutarlo,
gli affida la sua Chiesa.
Sa che il triplice rinnegamento
non è espressione di cattiveria, ma di debolezza.
E deve aver sorriso di fronte
alla baldanza del futuro primo Papa.
............................................................
I Santi sanno ridere (di Ferdinando Castelli)

venerdì 29 gennaio 2010

3

L'umorismo...

...è la capacità di cogliere i lati buffi e contraddittori della vita,

ridendone con benevola comprensione,

uno sguardo superiore che permette
di vedere meglio e "oltre";

un'intelligenza nuova che
relativizza e ridimensiona

quanto si vorrebbe prendere
per assoluto ed eccelso.



I Santi sanno ridere (di Ferdinando Castelli)

giovedì 28 gennaio 2010

2

Voglio cambiare il mondo!!! (?!! :-( )


Tutti vogliono cambiare il mondo,
ma nessuno vuole cambiare se stesso…
(Leone Tolstoj)

mercoledì 27 gennaio 2010

0

Oggi: Giornata della Memoria... (e gli altri giorni?)

Anche io oggi dedico il post alla Giornata della Memoria. Ma bisognerebbe imparare a fare memoria tutti i giorni degli sbagli che si sono fatti, per non ripeterli mai più. Far entrare la storia della propria vita, per poter costruire un futuro migliore.

---------------------------------------------------------

C’E’ UN PAIO DI SCARPETTE ROSSE

C’è un paio di scarpette rosse
numero ventiquattro
quasi nuove:
sulla suola interna si vede ancora la marca di fabbrica
Schulze Monaco
C’è un paio di scarpette rosse
in cima a un mucchio di scarpette infantili
a Buchenwald
più in là c’è un mucchio di riccioli biondi
di ciocche nere e castane
a Buchenwald
servivano a far coperte per i soldati
non si sprecava nulla
e i bimbi li spogliavano e li radevano
prima di spingerli nelle camere a gas
C’è un paio di scarpette rosse
di scarpette rosse per la domenica
a Buchenwald
erano di un bimbo di tre anni
forse di tre anni e mezzo
chi sa di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni
ma il suo pianto lo possiamo immaginare
si sa come piangono i bambini
anche i suoi piedini
li possiamo immaginare
scarpa numero ventiquattro
per l’eternità
perché i piedini dei bambini morti non crescono

C’è un paio di scarpette rosse
a Buchenwald
quasi nuove
perché i piedini dei bambini morti
non consumano le suole ...

(Joyce Lussu)

martedì 26 gennaio 2010

4

Preghiera del buonumore


Datemi o Signore, una buona digestione
ed anche qualcosa da digerire.

Datemi la salute del corpo,
col buonumore necessario per mantenerla.


Datemi o Signore, un’anima santa,
che faccia tesoro di quello che è buono e puro,
affinché non si spaventi del peccato,
ma trovi alla sua presenza
la via per rimettere di nuovo le cose a posto.

Datemi un’anima che non conosca
la noia, i brontolamenti, i sospiri e i lamenti,
e non permettete che io mi crucci eccessivamente
per quella cosa troppo invadente che si chiama “io”.


Datemi, o Signore, il senso dell’umorismo.

Concedetemi la grazia di comprendere uno scherzo,
affinché conosca nella vita un po’ di gioia
e possa farne parte anche ad altri.

Così sia.

(San Tommaso moro)

Grandissimo S. Tommaso More,
che mantenne il suo buon umore fino alla fine.
Mentre saliva sul patibolo S. Tommaso Moro
(che aveva le mani legate) disse al boia:
"Vi prego aiutatemi a salire, che a scendere ci penserò da solo."

lunedì 25 gennaio 2010

0

Miglioramento...elevato alla seconda!


Se cerchi di migliorare una persona
con il buon esempio,

ne migliori due

venerdì 22 gennaio 2010

4

Accorrete, accorreteeee!!!

Carissimi tutti... il 19-20-21 marzo
c'è il nuovo corso dei Giullari di Dio!!

...se qualcuno fosse curioso di sapere qualcosa in più o sapere di cosa si tratta o semplicemente conoscere i Giullari...

siete invitati il 3 marzo

alla presentazione del corso.

Se cliccate sull'immagine la locandina dovrebbe ingrandirsi e potrete leggere le informazioni sul luogo, l'orario e i numeri di telefono da chiamare, eventualmente, per avere maggiori informazioni.

mercoledì 20 gennaio 2010

4

Assunzione di responsabilità...

La vignetta è stata ispirata dal titolo di questo post: clicca qui!

martedì 19 gennaio 2010

1

Una goccia... un oceano


La nostra azione non è altro che
una goccia di acqua nell’oceano,
eppure senza la nostra azione,
questa goccia mancherebbe.

(Madre Teresa di Calcutta)

domenica 17 gennaio 2010

16

Prossime elezioni


sabato 16 gennaio 2010

4

"Pillole di Luce" (di I Giullari di Dio) - gennaio 2010


Cari amici,
dopo un incontro d’amore, con l’abbraccio benedicente di Dio, dopo l’incontro con l’amore Gesù Eucarestia, con Gesù vivo, con Gesù persona e Gesù Dio, il nostro cuore e il nostro spirito non può essere come quello di un'ora fa!

Se uscendo da una preghiera, o dopo una Santa Messa dentro di noi non è cambiato niente, allora vuol dire che in quella preghiera e in quella Santa Messa in noi non è successo niente perché forse non siamo riusciti ad aprire a Gesù la porta del nostro cuore.
La fede non è vivere un’emozione, ma “un amore da vivere”! È lasciarsi andare tra le braccia dell’Amato che desidera solo Amarci per renderci felici.

Gesù nell’Eucarestia ci dona il dono totale di Sé! Se ci diciamo cristiani diciamo a noi ed agli altri che “abbiamo deciso, abbiamo scelto”… di seguire Gesù ed avere Lui come maestro di vita, come strada da percorrere verso la pienezza dell’Amore.
Un cristiano, un credente, lo si riconosce subito dal viso, dal sorriso, ma soprattutto dalla Gioia, perché è parte naturale del suo modo di vivere e, anche avendo qualche sofferenza, grazie a Gesù nel cuore, e la fede che con la preghiera Dio ci dona, da noi uscirà sempre il Bene per essere sempre Luce, Gioia ed Amore.

Amare ed essere amati, è questo lo scopo della nostra esistenza, del nostro vivere, e la nostra vita viene vissuta in pienezza d’amore se siamo seriamente capaci di dare in nostro “SI” totale a Dio come ha fatto Maria.

La nostra vita non ci appartiene, perché siamo fatti per essere di Dio!

Testo letto alla fine della Preghiera del Giullare de I Giullari di Dio.
(per chi abita a Torino e provincia - ma anche per tutti quelli che passano nei dintorni!!)
Ti aspettiamo con gioia alla prossima “Preghiera del Giullare”: un’Adorazione Eucaristica guidata ed animata. Ogni secondo venerdì del mese a Grugliasco (TO), nella parrocchia “Spirito Santo”, in via Moncalieri 75 – h. 20.45

Che la gioia di Dio ti perseguiti!

venerdì 15 gennaio 2010

0

...ah... la poesia!!

Vignetta disegnata tanti tanti anni fa! Facevo 1^ superiore....
Ero già una "sagoma"... vero? ;-)))

mercoledì 13 gennaio 2010

0

Il giardino di Gesù


[...] Mi ha messo dinanzi agli occhi il libro della natura, ed ho capito che tutti i fiori della creazione sono belli, le rose magnifiche e i gigli bianchissimi non rubano il profumo alla viola, o la semplicità incantevole della pratolina… Se tutti i fiori piccini volessero essere rose, la natura perderebbe la sua veste di primavera, i campi non sarebbero più smaltati di infiorescenze.
Così è nel mondo delle anime, che è il giardino di Gesù. Dio ha voluto creare grandi Santi, che possono essere paragonati ai gigli ed alle rose; ma ne ha creati anche di più piccoli, e questi si debbono contentare d’essere margherite o violette, destinate a rallegrar lo sguardo del Signore quand’egli si degna d’abbassarlo. La perfezione consiste nel fare la sua volontà, nell’essere come vuole Lui.
(S. Teresa di Lisieux - Storia di un'anima)

martedì 12 gennaio 2010

1

Tracce

Ecco alcuni viaggi che ho fatto... sono stati momenti belli ed importanti!

video


La colonna sonora è "La Strada" dei MCR

(putroppo il video non comprende le foto de L'Aquila "invernale",
ma l'avevo fatto precedentemente! Sorry! E' come se ci foste!)

domenica 10 gennaio 2010

4

Fare il bene...


Fate bene il bene

e senza rumore

(Beato G. Allamano)

venerdì 8 gennaio 2010

1

Ho fatto tutto quello che potevo fare...


Tante volte ti ho chiesto Signore:
Perché non fai niente per quelli che muoiono di fame?
Perché non fai niente per quelli che sono malati?
Perché non fai niente per quelli che non conoscono l'amore?
Perché non fai niente per quelli che subiscono le ingiustizie?
Perché non fai niente per quelli che sono vittime della guerra?
Perché non fai niente per quelli per quelli che non ti conoscono?

Io non capivo Signore.
Allora Tu mi hai detto:
Io ho fatto tanto;
Io ho fatto tutto quello che potevo fare:


Io ho creato te!

Ora capisco Signore.
Io posso sfamare chi ha fame.
Io posso visitare i malati.
Io posso amare chi non è amato.
Io posso combattere le ingiustizie.
Io posso creare la pace.
Io posso far conoscere Te.

Ora ti ascolto, Signore.
Ogni volta che incontro il dolore
Tu mi chiedi: Perché non fai niente?
Aiutami Signore,
ad essere le tue mani.

giovedì 7 gennaio 2010

5

Dio conta su di te!

Dio solo può donare la Fede,
ma tu puoi dare la testimonianza.

Dio solo può donare la Speranza,
ma tu puoi dare fiducia ai tuoi fratelli.

Dio solo può donare l'Amore,
ma tu puoi insegnare ad altri ad amare.

Dio solo può donare la Pace,
ma tu puoi seminare l'unione.

Dio solo può donare la Forza,
ma tu puoi sostenere lo sfiduciato.

Dio solo è la Via,
ma tu puoi indicarla ad altri.

Dio solo è la Luce,
ma tu puoi farla brillare agli occhi di tutti.

Dio solo è la Vita,
ma tu puoi donare ad altri il desiderio di vivere.

Dio solo può fare quello che sembra impossibile,
ma tu puoi fare il possibile.

Dio solo basta a se stesso,
ma Egli preferisce contare su di te!

mercoledì 6 gennaio 2010

0

Il paradosso del nostro tempo...


Abbiamo edifici sempre più alti, - ma moralità più basse,
autostrade sempre più larghe,
- ma orizzonti più ristretti.
Spendiamo di più,
- ma abbiamo meno,
comperiamo di più,
- ma godiamo meno.
Abbiamo case più grandi
- e famiglie più piccole,
più comodità,
- ma meno tempo.
Abbiamo più istruzione,
- ma meno buon senso,
più conoscenza,
- ma meno giudizio,
più esperti,
- ed ancora più problemi,
più medicine,
- ma meno benessere.
Beviamo troppo, fumiamo troppo, spendiamo senza ritegno,
- ridiamo troppo poco,
guidiamo troppo veloci, ci arrabbiamo troppo, facciamo le ore piccole,
- ci alziamo stanchi,
vediamo troppa TV, - e preghiamo di rado.
Abbiamo moltiplicato le nostre proprietà,
- ma ridotto i nostri valori.
Parliamo troppo, - amiamo troppo poco ed odiamo troppo spesso.
Abbiamo imparato come guadagnarci da vivere, - ma non come vivere.
Abbiamo aggiunto anni alla vita,
- ma non vita agli anni.
Siamo andati e tornati dalla luna, - ma non riusciamo ad attraversare la strada per incontrare un nuovo vicino di casa.
Abbiamo conquistato lo spazio esterno,
- ma non lo spazio interno.
Abbiamo creato cose più grandi,
- ma non migliori.
Abbiamo pulito l’aria, - ma inquinato l’anima.
Abbiamo dominato l’atomo,
- ma non i pregiudizi.
Scriviamo di più,
- ma impariamo meno.
Pianifichiamo di più,
- ma realizziamo meno.
Abbiamo imparato a sbrigarci,
- ma non ad aspettare.
Costruiamo computer più grandi per contenere più informazioni, per produrre più copie che mai
- ma comunichiamo sempre meno.
Questi sono i tempi di due redditi - e più divorzi,
case più belle
- ma famiglie distrutte.
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina - e niente in magazzino.

martedì 5 gennaio 2010

0

Intervista a Dio