LA "MIA" PAROLA DI SPERANZA DEL GIORNO

«Non è qui. E' risorto!»

sabato 16 gennaio 2010

4

"Pillole di Luce" (di I Giullari di Dio) - gennaio 2010


Cari amici,
dopo un incontro d’amore, con l’abbraccio benedicente di Dio, dopo l’incontro con l’amore Gesù Eucarestia, con Gesù vivo, con Gesù persona e Gesù Dio, il nostro cuore e il nostro spirito non può essere come quello di un'ora fa!

Se uscendo da una preghiera, o dopo una Santa Messa dentro di noi non è cambiato niente, allora vuol dire che in quella preghiera e in quella Santa Messa in noi non è successo niente perché forse non siamo riusciti ad aprire a Gesù la porta del nostro cuore.
La fede non è vivere un’emozione, ma “un amore da vivere”! È lasciarsi andare tra le braccia dell’Amato che desidera solo Amarci per renderci felici.

Gesù nell’Eucarestia ci dona il dono totale di Sé! Se ci diciamo cristiani diciamo a noi ed agli altri che “abbiamo deciso, abbiamo scelto”… di seguire Gesù ed avere Lui come maestro di vita, come strada da percorrere verso la pienezza dell’Amore.
Un cristiano, un credente, lo si riconosce subito dal viso, dal sorriso, ma soprattutto dalla Gioia, perché è parte naturale del suo modo di vivere e, anche avendo qualche sofferenza, grazie a Gesù nel cuore, e la fede che con la preghiera Dio ci dona, da noi uscirà sempre il Bene per essere sempre Luce, Gioia ed Amore.

Amare ed essere amati, è questo lo scopo della nostra esistenza, del nostro vivere, e la nostra vita viene vissuta in pienezza d’amore se siamo seriamente capaci di dare in nostro “SI” totale a Dio come ha fatto Maria.

La nostra vita non ci appartiene, perché siamo fatti per essere di Dio!

Testo letto alla fine della Preghiera del Giullare de I Giullari di Dio.
(per chi abita a Torino e provincia - ma anche per tutti quelli che passano nei dintorni!!)
Ti aspettiamo con gioia alla prossima “Preghiera del Giullare”: un’Adorazione Eucaristica guidata ed animata. Ogni secondo venerdì del mese a Grugliasco (TO), nella parrocchia “Spirito Santo”, in via Moncalieri 75 – h. 20.45

Che la gioia di Dio ti perseguiti!

4 commenti:

aurora ha detto...

Bellissima shà!!Condivido in pieno ogni parola!!
"Amare ed essere amati, è questo lo scopo della nostra esistenza".
Sai che sulla porta della mia camera ho attaccato un foglio con scritta una frase che mi piace da morire, che dice:
"La gioia più grande?Amare ed essere amati!" :)
Mi piacerebbe partecipare ad una delle vostre preghiere ma mi pare un po' poco fattibile ahah..Cmq grazie di questo renderci partecipi :) un abbraccio!
*rora

aurora ha detto...

Ah un'altra cosa :)
Stasera pure io ho avuto un incontro in parrocchia..e uno dei frati che ci segue ha concluso la preghiera dicendo "Che il Signore ci perseguiti!" bellissimo!!Fa un effetto strano a sentirlo, ma l'idea mi piace ;)

Pixy ha detto...

eh... che velocità velocissima!!!!!
;-)

Shalla-là ha detto...

@Pixy: mi chiamano SuperShalla-là infatti! ahahah... Sai, le cose belle val la pena pubblicarle in fretta! Grazie per la visita!!! (continua così! :-) )

@Aurora: ehi... allora sei super in linea con i Giullari! Non è che lo sei un po' anche tu??? riguardo al fatto di venire... beh, noi ti aspettiamo!! Chissà che un giorno non capiti... mai chiudere la porta alla Provvidenza!
un abbraccio e grazie della visita! Torna!