LA "MIA" PAROLA DI SPERANZA DEL GIORNO

«Non è qui. E' risorto!»

lunedì 10 gennaio 2011

4

Dio legge il cuore

Perché forzare le labbra ad esprimere 
una preghiera quando esse, 
momentaneamente, si rifiutano di farlo? 
Lo spirito e il cuore comunicano 
senza usare la parola: 
E Dio comprende.

4 commenti:

RbB ha detto...

vero!
e meno male!!
^_^

Shalla-là ha detto...

;-)

andrea ha detto...

Dato che Dio comprende anche se non riusciamo a far uscire un filo di voce, mi piace pensare che le labbra che si rifiutano di farlo vogliono attirare l'attenzione di chi ci è vicino...

Shalla-là ha detto...

... e sarebbe bello che la persona che si avvicina sia quella che magari, attraverso la sua amicizia, ti aiuta a socchiudere le labbra per pregare insieme!

:-D

Ciau Andrea e grazie! :-)