LA "MIA" PAROLA DI SPERANZA DEL GIORNO

«Non è qui. E' risorto!»

venerdì 9 aprile 2010

2

O Signore risorto

Aiutami, o Signore risorto,
a non volgermi indietro perché il giorno di ieri non c'è più,
se non come briciola di lievito per il pane d'oggi.

Aiutami, o Signore risorto,
a non pensare a ciò che ho lasciato,
ad essere felice di ciò che ho trovato.

Aiutami, o Signore risorto,
a sorridere alla vita che avanza,
sempre così ricca di sorprese e di novità.

Aiutami, o Signore risorto,
a sorridere alla poesia che canta nel cuore
per spingermi alla ricerca di spazi sconfinati.

Aiutami, o Signore risorto,
a sorridere ai tentativi che compio
per essere e restare creatura nuova.

Aiutami, o Signore risorto,
che sento vivo dentro di me,
a sorridere ad ogni alba che viene,
perché ora so che,
se vengo e sto con te,
ogni giorno è Pasqua,
ogni giorno è "primo mattino del mondo".
Amen.

(A. Dini)

2 commenti:

Gabriella ha detto...

Che bella preghiera.
Grazie.

Shalla-là ha detto...

Grazie a te della visita!